Pubblicato da: thomas | febbraio 14, 2009

KYOTO 4 ANNI DOPO; OBIETTIVO NON RAGGIUNTO!

Risale a quattro anni fa l’effettiva ratifica del protocollo di Kyoto, ma da allora praticamente niente è stato fatto, come impegno concreto per la diminuzione delle emissioni di CO2; al contrario l’emissione sono aumentate.

Dal 1990 al 2006 sono, infatti, passate da 20,95 miliardi di tonnellate a 27,89 miliardi di tonnellate di CO2, con un incremento di quasi 7 miliardi di tonnellate in soli 16 anni.

 

Le cause di quest’incapacità di portare a termine gli impegni previsti dal protocollo sono molteplici, ma tra le principali ci sono sicuramente l’incapacità di disporre di strumenti di controllo efficienti, di imporre sanzioni adeguate agli stati che violano gli accordi e una generale debolezza della politica nei confronti di questo problema.

 

L’aumento delle emissione è poi da attribuire alla crescente industrializzazione dei paesi in via di sviluppo, i quali, ormai, contribuiscono al 53% della produzione mondiale, di gas serra.

Anche le politiche inquinanti degli Stati Uniti, hanno contribuito notevolmente, a quest’aumento.

Le emissioni di questa nazione, infatti, contribuiscono da sole al 20% di tutta la produzione di CO2 globale e negli ultimi anni, anche a causa della mancata ratifica del protocollo di Kyoto, sono aumentate del 16% rispetto al 1990.

 

Inoltre, la mancata ratifica, da parte degli Stati Uniti, ha spinto i paesi di nuova industrializzazione a non attuare politiche di diminuzione delle emissioni.

L’attuazione internazionale delle politiche “salva clima” non è di facile attuazione, poiché oltre alla necessità di diminuire le emissioni nei paesi industrializzati, c’è anche l’impossibile obiettivo di contenere quelle dei paesi in via d’industrializzazione, come ad esempio la Cina, che proprio nel 2008 ha superato la produzione di gas serra degli USA.

terra

Annunci

Responses

  1. Scopro questo blog per caso…
    Anche io mi occupo delle tematiche enrgetiche. In particolare del Nucleare, ma ho anche parlato di altre fonti o di altri casi (tipo il caso Eolo, la macchina ad aria compressa). Sul mio blog si trovamno una serie di post, in particolare sotto la categoria http://andreamacco.wordpress.com/category/nucleare-energia-centrali/

    Buona giornata!
    Andrea

  2. ciao, ti segnalo questa iniziativa:
    http://blog.libero.it/KudaBlog/6668843.html
    in sostanza si tratta di provare, per una volta, di giocare in proposta rispetto al governo con delle idee chiare su come migliorare la situazione ambientale del nostro paese. Vorrei che gli dessi un’occhiata, e se ti sembrano interessanti, che ci dessi una mano nella diffusione,
    ciao


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: